X http://dspk.kindredplc.com/renderimage.aspx?pid=783142&bid=24763

Developed in conjunction with Ext-Joom.com

facebook-hoover twitter-hoover behanse-hoover 

best betting tips                                                                                                            Betting tipsPronosticos apuestasPonturi pariuriPronostici scommesseWetten tippsAposta e Ganha

Stampa

UCL: Ottenere 1.50 su Man. City vs. Barcelona - Over 2.5 Goals

UCL: Ottenere 1.50 su Man. City vs. Barcelona - Over 2.5 GoalsoSeguire i suggerimenti di calcio per la partita tra Man. City e Barcelona. La partita inizia alle 20:45 il 01 novembre 2016 Etihad Stadium, Manchester.

Barcellona e Man. City si affrontano per la terza volta nelle ultime 4 edizioni di UEFA Champions League.

Barcellona ha vinto tutti i 5 precedenti con il Man. City, subendo gol solo in 2 occasioni.

Man. City ha subito la sconfitta più pesante di sempre in UEFA Champions League, incassando per la prima volta 4 gol nel match di andata. 

Pep Guardiola affronta il Barcellona da allenatore per la seconda stagione in carriera. Quando era tecnico del Bayern Monaco fu eliminato dalla squadra catalana nelle semifinali di UEFA Champions League del 2014/15 (3-5 il totale).

In UEFA Champions League, il Man. City è imbattuto in casa da sei gare (4 vittorie e 2 pareggi). In questa competizione, non ha mai infilato all’Etihad sette partite consecutive senza perdere.

Barcellona ha vinto le ultime 3 trasferte di UEFA Champions League contro squadre inglesi, 2 di queste contro il Manchester City.

Barcellona è sempre andato a segno nelle ultime 20 gare esterne della fase a gironi di UEFA Champions League.

Nei 5 precedenti le due squadre hanno incassato 5 cartellini rossi, 4 quali sventolati a giocatori del Man. City. Soltanto in un incontro non si è registrato alcun espulso.

Over 2.5 - Man. City vs. Barcelona - UCL - 01/11/2016 Over 2.5 Goals @ 1.50

Stampa

Gol (Si/No) - PSV vs. Bayern Monaco - UCL - 01/11/2016 (Gol)

BTTS  PSV vs. Bayern MonacoSeguire i suggerimenti di calcio per la partita tra PSV e Bayern Monaco. La partita inizia alle 20:45 il 01 novembre 2016 Philips Stadion, Eindhoven.

Nell’ultima stagione in cui queste due squadre si sono incrociate in Champions League, nel 1999/00, entrambe hanno vinto la rispettiva gara casalinga con lo stesso risultato (2-1).

Dalla scorsa stagione PSV ha perso solo una delle 5 gare interne di Champions League (3V, 1N).

PSV Eindhoven non è riuscito a segnare nelle due gare interne di Champions giocate nel 2016, entrambe contro l’Atlético Madrid.

Bayern Monaco nello stesso periodo non ha mai vinto in trasferta in Champions League (2N, 2P).

Inoltre Bayern Monaco non ha vinto nelle quattro trasferte contro squadre olandesi in Champions League (2N, 2P), concedendo almeno 2 gol in ognuna di queste partite.

Bayern non ha mai pareggiato nelle ultime 22 gare nella fase a gironi di Champions League, vincendo 18 volte e perdendo 4.

PSV ha sbagliato tutti i 4 rigori calciati (escludendo la lotteria finale dei rigori) in Champions League dal 2003/04, inclusi i 2 in questa stagione.

Nessun centrocampista ha segnato più di Joshua Kimmich in questa Champions League (3 reti).

Gol (Si/No) - PSV vs. Bayern Monaco - UCL - 01/11/2016 (Gol/Gol) @ 1.75

Stampa

Gol (Si/No) - Lazio vs. Cagliari - Serie A - 26/10/2016 (Gol)

BTTS Lazio CAgliariSeguire i suggerimenti di calcio per la partita tra Lazio e Cagliari. La partita inizia alle 05:45 il 26 ottobre 2016 Stadio Olimpico, Roma.

Nemmeno un pareggio nelle ultime 17 partite di campionato tra Lazio e Cagliari: cinque vittorie sarde e 12 dei biancocelesti, incluse tutte le ultime quattro.

In queste quattro vittorie consecutive la Lazio ha sempre segnato almeno due reti, per una media di 2.7 ad incontro.

Il Cagliari ha sempre subito gol fuori casa in questo campionato: 10 reti in quattro gare.

Con i 5 gol subiti contro la Fiorentina il Cagliari è diventata la seconda peggior difesa del campionato (19 reti): nove di questi gol sono stati subiti nel primo tempo, nessuna squadra ha fatto peggio.

Il Cagliari è la squadra con la più alta percentuale di tiri nello specchio in questo campionato (59%).

Il Cagliari ha segnato 5 gol di testa: l’unica squadra che ha fatto meglio finora è proprio la Lazio con 7.

Con il gol di Alessandro Murgia sono arrivati a 10 i marcatori della Lazio, più di ogni altra squadra in questo campionato – poco dietro il Cagliari con 8 (in mezzo il Sassuolo a quota 9).

Felipe Anderson è finora il miglior uomo assist del campionato, con 4 passaggi vincenti, tanti quanti ne ha collezionati in tutto lo scorso  Serie A campionato.

 

Stampa

Euro 2016, l'Italia si prepara al Belgio

Euro 2016, l'Italia si prepara al Belgio

Esplora il significato del termine: A tre giorni dall’esordio parlano il napoletano e altri due concorrenti per l’attacco, Immobile ed Eder. Poi l’ultimo allenamento aperto prima del match decisivo. 

Chiusa l’operazione simpatia, basta allenamenti aperti e selfie in abbondanza, da oggi tutti blindati in attesa della partitissima col Belgio, Conte inaugura la fase “pretattica”, scegliendo di mandare in conferenza stampa tre che in realtà si giocheranno il posto tra di loro: Insigne, Immobile ed Eder. E così da confondere le acque in vista del gran esordio di lunedì. Quale sarà la coppia titolare? I bookmaker e gli aficionado da tempo dicono l’italo-brasiliano e Pellé, ma non è detto che il ct non cambi idea, secondo quello che gli diranno le sensazioni post-allenamenti (segretissimi e inaccessibili, a parte quello, per pochissimo, di oggi pomeriggio).

I tre fanno melina intanto con frasi di circostanza: «Siamo in cinque, le maglie sono due, c’è tanta concorrenza ma ci rispettiamo»; «Tutta la squadra vuole scendere in campo per fare risultati». E quando a Immobile e Eder chiedono quale sarebbe il partner ideale, rispondono: « sono tutti bravi e belli» anche se l’interista fa capire di avere un’intesa migliore con Pellé. Intanto c’è il Belgio, Insigne non vede l’ora di affrontare il compagno Mertens e si dice sicuro di poter sfondare la loro difesa “perché non è molto compatta: li attaccheremo, ce la potremo fare”. Fiducia a piene mani insomma, prima di piombare nell’ansia dell’attesa. Lunedì si comincia per davvero.

Stampa

Milan: parte la settimana decisiva tra Coppa, mercato e derby

Coppa Italia

Sinisa Mihajlovic si aspettava di vivere questa settimana con uno spirito diverso. Il pareggio a Empoli ha lasciato l'amaro in bocca a tutto il Milan, dalla dirigenza ai giocatori, e non apre nel migliore dei modi un finale di gennaio da brividi. 

I rossoneri oggi preparano la sfida all'Alessandria, domani sera si gioca di nuovo a Torino, match delicato per provare ad accedere alla finale di Coppa Italia, ma è una partita che riserva grandi tranelli. In primis perché l'Alessandria è una squadra competitiva, non a caso ha battuto due formazioni di serie A nella sua lunga cavalcata. Ma pure perché non hanno molto da perdere, al contrario il Milan rischierebbe una grossa figuraccia. Sulla carta non c'è partita, considerando le due categorie di differenza, ma nel calcio nessuna gara può essere sottovalutata.

Inizia anche l'ultima settimana di mercato, dove il Milan proverà a vendere qualche giocatore per chiudere poi con un acquisto. Fino ad ora è arrivato solo Kevin Prince Boateng e se dovesse uscire uno tra Diego Lopez, Nocerino o De Jong, Adriano Galliani potrebbe fiondarsi su El Ghazi, profilo che piace moltissimo. Servono però circa dieci milioni e in questo momento il budget è sempre limitato. Insomma un mercato bloccato ma che potrebbe riservare una zampata last minute.

Oltre al mercato e alla Coppa Italia, il Milan preparerà anche il derby con l'Inter. Domenica sera si sfideranno due squadre in difficoltà. I nerazzurri si sono sgonfiati dopo un inizio di stagione sfavillante, il Milan invece ha ancora tanti punti di svantaggio rispetto ai cugini ma punteranno sull'orgoglio del gruppo per togliersi almeno questa soddisfazione stagionale. Il derby è sempre una gara molto sentita e a Milano si inizia già ad entrare in clima stracittadina.

Stampa

Ventura vuole il derby di coppa e fa poco turnover

Giampiero Ventura

Per dare continuità alle due vittorie consecutive in campionato e per regalarsi il derby di coppa contro la Juventus: sono questi gli obiettivi del Toro, oggi alle 18, affronterà il Cesena di Drago. 

Una sfida assolutamente da non sottovalutare, e anche per questo motivo il tecnico opterà per un turnover piuttosto contenuto. In difesa Ventura non ha ancora sciolto gli ultimi dubbi di formazione, fin dal portiere.

Dovrebbe giocare il titolare, Daniele Padelli, anche se l’uruguayano Ichazo proverà fino all’ultimo a conquistarsi una maglia da titolare. Davanti all’estremo difensore partirà sicuramente Moretti, che non ha un sostituto disponibile, visto che Gaston Silva non ha recuperato dai fastidi muscolari.

Insieme a lui ci sarà Jansson, che darà riposo a uno tra Glik e Bovo: il capitano appare il candidato principale a finire in panchina. Sulle fasce si conquistano una maglia da titolare Zappacosta e Molinaro, con Bruno Peres almeno inizialmente fuori, mentre in mezzo al campo si rivedrà, dopo oltre un mese, Alessandro Gazzi. Come mezzali, il tecnico sembra orientato a puntare su Benassi e Baselli, con Prcic pronto a subentrare a gara in corso.

Davanti, con l’assenza di Quagliarella, dovrebbero cominciare Maxi Lopez e Martinez: i riflettori saranno puntati soprattutto su quest’ultimo, a rischio taglio nel mercato di gennaio.

Torino (3-5-2): Padelli; Bovo, Jansson, Moretti; Zappacosta, Benassi, Gazzi, Baselli, Molinaro; Maxi Lopez, Martinez. A disposizione. Ichazo, Castellazzi, Glik, Pryyma, Bruno Peres, Vives, Acquah, Prcic, Amauri, Belotti. Allenatore. Ventura.

Indisponibili: Gaston Silva, Maksimovic, Avelar, Obi, Farnerud, Quagliarella

Stampa

Inter-Juventus, il Derby d'Italia per il rilancio

Inter-Juventus, il Derby d'Italia per il rilancio

L'Inter per l'allungo, la Juventus per tornare in gioco in campionato: questa sera presso lo stadio San Siro di Milano andrà in scena un'Inter-Juventus pregna di significato. 

Soprattutto per i nerazzurri, che vogliono tornare a vincere in casa dopo più di cinque anni: già, perchè l'ultima vittoria tra le mura amiche contro i bianconeri è datata 16 aprile 2015.

Gli allenatori hanno ancora qualche dubbio di formazione: Mancini deve scegliere chu schierare a sinistra tra il nuovo acquisto Alex Telles e il più coperto Juan Jesus, mentre a centrocampo sono in ballottaggio due tra Medel, Felipe Melo e Kondogbia.

Davanti Jovetic dovrebbe farcela. Allegri è pronto invece a schierare un 3-5-2 con Evra e Cuadrado sulle fasce, e il recuperato Marchisio a guidare il centrocampo. Davanti la coppia formata da Morata e Dybala.

INTER (4-4-2): Handanovic; Santon, Miranda, Murillo, Juan Jesus; Guarin, Felipe Melo, Medel, Perisic; Icardi, Jovetic.

Panchina: Carrizo, Ranocchia, Montoya, D'Ambrosio, Nagatomo, Telles, Gnoukouri, Brozovic, Kondogbia, Biabiany, Palacio, Manaj.

Allenatore: Mancini. 

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Cuadrado, Khedira, Marchisio, Pogba, Evra; Morata, Dybala.

Panchina: Neto, Audero, Rugani, Alex Sandro, Padoin, Lemina, Sturaro, Asamoah, Pereyra, Hernanes, Zaza, Mandzukic.

Allenatore: Allegri.

Stampa

Ritrovarsi in Europa per ritrovare l'Europa

Maurizio Sarri

Non avrà la vera forza del San Paolo stasera il Napoli contro i belgi del Bruges. 

Ma stasera non ci saranno scuse: bisogna vincere. Sarri cerca nel suo esordio europeo i 3 punti ed una prestazione convincente per calmare un po' le acque intorno al suo Napoli. La squadra a partire dall'esordio con il Sassuolo ha visto progressivi miglioramenti. In attacco le cose cominciano a girare bene. Con il 4-3-3 la squadra ha asfissiato l'Empoli, anche perchè i toscani erano ormai stanchi ed il Napoli aveva inserito forze fresche di livello, ed anche con il 4-3-1-2 che piace a Sarri si vedono sprazi di buon gioco. E' più dietro che le cose non vanno. A centrocampo Allan non è ancora quel mastino che si aspettavano tutti, così come è ancora spenta la luce di quel Valdifiori che del Napoli dovrebbe essere il faro. Forse anche per questo in difesa si prendono troppi gol, ma anche perchè tra i difensori azzurri in molti stanno soffrendo di problemi individuali. Carenze a cui si sopperirà con il tempo e con il lavoro. Per ora si fa affidamento alla sempre sana "cazzimma" richiamata anche da Sarri in conferenza stampa. Il Napoli deve ritrovare la vittoria a tutti i costi. Si sa, vincere aiuta a vincere, e con la fiducia nei propri mezzi questa squadra potrà cominciare a convertire i progressi mostrati in risultati. 

Insomma contro il Bruges si cerca una vittoria che possa aprire un ciclo importante anche in campionato. Così si potrà ricominciare a scalare la classifica e andarsi a riprendere l'Europa anche l'anno prossimo (magari quella che conta). Così si potrà riconquistare l'affetto del San Paolo (al di là delle polemiche tra patron e tifoseria) e dare a Sarri un'arma decisiva per andare avanti in Europa e per riprendersela di nuovo. 

Notizie Sport - Pronostici Scommesse

UCL: Ottenere 1.50 su Man. City vs. Barc...
UCL: Ottenere 1.50 su Man. City vs. Barcelona - Over 2.5 Goals

Seguire i suggerimenti di calcio per la partita tra Man. City e Barcelona. La partita inizia alle 20:45 il 01 novembre 2016 Etihad Stadium, Manchester [ ... ]

Gol (Si/No) - PSV vs. Bayern Monaco - UC...
Gol (Si/No) - PSV vs. Bayern Monaco - UCL - 01/11/2016 (Gol)

Seguire i suggerimenti di calcio per la partita tra PSV e Bayern Monaco. La partita inizia alle 20:45 il 01 novembre 2016 Philips Stadion, Eindhoven.
 [ ... ]

Gol (Si/No) - Lazio vs. Cagliari - Serie...
Gol (Si/No) - Lazio vs. Cagliari - Serie A - 26/10/2016 (Gol)

Seguire i suggerimenti di calcio per la partita tra Lazio e Cagliari. La partita inizia alle 05:45 il 26 ottobre 2016 Stadio Olimpico, Roma.
Nemmeno  [ ... ]

Euro 2016, l'Italia si prepara al Belgio
Euro 2016, l'Italia si prepara al Belgio

Esplora il significato del termine: A tre giorni dall’esordio parlano il napoletano e altri due concorrenti per l’attacco, Immobile ed Eder. Poi [ ... ]

Milan: parte la settimana decisiva tra C...
Milan: parte la settimana decisiva tra Coppa, mercato e derby

Sinisa Mihajlovic si aspettava di vivere questa settimana con uno spirito diverso. Il pareggio a Empoli ha lasciato l'amaro in bocca a tutto il Mila [ ... ]

Ventura vuole il derby di coppa e fa poc...
Ventura vuole il derby di coppa e fa poco turnover

Per dare continuità alle due vittorie consecutive in campionato e per regalarsi il derby di coppa contro la Juventus: sono questi gli obiettivi del [ ... ]

Inter-Juventus, il Derby d'Italia per il...
Inter-Juventus, il Derby d'Italia per il rilancio

L'Inter per l'allungo, la Juventus per tornare in gioco in campionato: questa sera presso lo stadio San Siro di Milano andrà in scena un'Inter-Juve [ ... ]

Ritrovarsi in Europa per ritrovare l'Eur...
Ritrovarsi in Europa per ritrovare l'Europa

Non avrà la vera forza del San Paolo stasera il Napoli contro i belgi del Bruges.  Ma stasera non ci saranno scuse: bisogna vincere. Sarri cerca  [ ... ]

Lazio-Roma: Sfida per il secondo posto o...
Lazio-Roma: Sfida per il secondo posto o Champions a braccetto

Lazio e Roma di fronte per un derby della Capitale reso meno importante dal ko del Napoli. Giallorossi sicuri della Champions, a Pioli basta un punt [ ... ]

Montella e la legge del contrappasso per...
Montella e la legge del contrappasso per conquistare la finale e tenersi stretta Firenze

Il fiorentino Dante Alighieri ha scritto una Commedia, Divina di nome e di fatto, in cui cantava l’Inferno. Potesse la sua penna ancora ricamare  [ ... ]